digitalflex
A Converflex 2015 Digital Flex festeggia i suoi 50 anni e si prepara a conquistare nuovi mercati  | settembre, 2015

Digital Flex, società specializzata nella prestampa flessografica, annuncia l’apertura di FuturFlexo, uno studio grafico dedicato alla progettazione di imballaggi, configurato come realtà aziendale autonoma all’interno di Nuova Roveco Group e nella stessa sede di Monza. Con questo annuncio e con la dimostrazione della tecnologia Flexo HD Plus, che contraddistingue tutte le lastre a punto piatto prodotte da Digital Flex con sistemi ad alta definizione, l’azienda si presenta a Converflex 2015, dal 19 al 23 maggio, Pad. 2, stand F21 G28.

FuturFlexo per la progettazione di imballaggi del futuro

“Con FuturFlexo offriamo ai nostri clienti un nuovo servizio”, afferma Andrea Vergnano, socio e Senior Executive Vice President di Digital Flex, “e ci poniamo come un unico interlocutore in grado di seguire il progetto del pack fin dalla sua ideazione. Ciò non toglie che, operando in modo autonomo, la nuova società possa lavorare per clienti che si affideranno al nostro gruppo solo per la parte creativa”.

Con questa operazione Nuova Roveco Group si rafforza e cresce, disponendo di due bracci operativi, con l’ammiraglia Digital Flex concentrata sulla produzione di impianti fotopolimerici per la stampa flessografica e FuturFlexo specializzata nella ideazione e progettazione di imballaggi. “Abbiamo già aziende estere tra i nostri clienti, ed ora l’obiettivo è quello di aumentare la nostra presenza al di fuori dei confini nazionali”, aggiunge Andrea Vergano.

Flexo HD Plus, lo stato dell’arte nella prestampa flexo

Digital Flex si è da sempre distinta per essere un passo avanti, investendo nelle tecnologie più innovative e anticipando i bisogni del mercato e tracciando linee guida da percorrere per lo sviluppo tecnologico della flessografia. È questo lo spirito che Renato Vergnano e i suoi soci, fondatori dell’azienda, hanno trasmesso, perché l’azienda non perdesse la voglia di affrontare nuove sfide e cogliesse tutte le opportunità offerte dal mercato.

Recentemente l’azienda si è dotata di un secondo espositore Nyloflex* NExT FV di Flint Group Flexographic Products, che si aggiunge ad un altro espositore identico già acquistato due anni fa, e a ben 3 unità Esko CDI HD. Con questa importante dotazione produttiva e con la lavorazione impostata su due turni di lavoro, Digital Flex è in grado di far fronte a grandi moli di ordini e a picchi di lavoro, sempre più frequenti negli ultimi mesi. “Grazie alle tecnologie in produzione abbiamo ridotto il personale nelle ultime fasi del processo, mentre stiamo implementando l’organico con l’inserimento di giovani nella prestampa, che per un service rappresenta il cuore dell’azienda”, dice Andrea Vergnano.

Flexo HD Plus è la tecnologia sviluppata da Digital Flex, un marchio registrato a livello europeo. Andrea Vergnano specifica che “le caratteristiche principali di Flexo HD Plus sono la perfezione cromatica e tonale delle immagini, la nitidezza dei logotipi e la leggibilità dei testi, la gestione delle sfumature con una maggior gradualità per ottenere una gamma cromatica più ampia, un trasferimento d’inchiostro eccezionale nei fondi pieni e nei retini, un miglior controllo del dot gain grazie al fatto di non dover aumentare le pressioni e infine la costanza di stampa durante tutta la tiratura. Flexo HD Plus porta la qualità della stampa flessografica verso livelli ancora superiori rispetto all’HD”.